Beatificazione sempre più vicina: la Consulta Medica Vaticana approva il miracolo operato per l’intercessione della Venerabile!

L’iter di beatificazione della Venerabile continua la sua corsa verso il suo traguardo. Giovedì 23 novembre, presso la Congregazione delle Cause dei Santi, si è riunita la Consulta Medica Vaticana per esprimere il proprio giudizio sui miracoli utili per le beatificazioni dei Venerabili Servi di Dio. Tra di essi è stato esaminato anche il miracolo attribuito all’intercessione della Venerabile Edvige Carboni. I medici, all’unanimità, si sono espressi favorevolmente, ritenendo scientificamente inspiegabile quanto accaduto nel 1954 nella persona del signor Fois Antonio di Alghero, nato nel 1908 e deceduto nel 1975.
Il signor Fois ebbe una guarigione istantanea, completa e duratura ad un piede andato in cancrena a seguito di uno schiacciamento profondo dell’alluce dovuto ad un violento colpo di scalpello nel tentativo di spezzare un grosso sasso durante il suo lavoro di spaccapietra. L’incidente gli causò una profonda ferita che in dieci mesi, nonostante le terapie seguite, ebbe un netto peggioramento con progressione del processo infettivo che avrebbe dovuto portarlo all’amputazione dell’arto cui il malato si rifiutava disperatamente di sottopporsi. Fu allora che, la mattina del 17 febbraio 1954 (secondo anniversario di morte di Edvige Carboni), la moglie, Terziaria francescana, si recò a messa nella chiesa di San Francesco. Notata da fra Francesco Incones, che la vide in lacrime, questi le suggerì di invocare l’intercessione di Edvige Carboni, un’anima santa per la quale sarebbe stata celebrata, di lì a poco, la santa messa di suffragio. La donna promise di farlo ed è proprio al momento dell’elevazione che sentì dietro di lei una voce dirle: “Questo è il momento di chiedere la grazia che desideri”. La signora ubbidì e chiese il miracolo per il marito. La S. Messa fu officiata da Dott. Cuccuru Pasquale, di Pozzomaggiore. Terminata la celebrazione, la signora Fois fece ritorno a casa. Appena entrata, trovò il marito intento a liberarsi il piede dalle bende in quanto non sentiva più alcun fastidio: in effetti il piede era completamente guarito, senza alcun dolore e di colorito roseo. Immediatamente il signor Fois cercò le scarpe, le calzò ed uscì. Ritornò a casa sul tardi, felicissimo. La sua guarigione fu quindi istantanea, completa e duratura, in quanto il signor Antonio tornò al lavoro con grande soddisfazione dell’intera famiglia.
Questo, a grandi linee, il miracolo “promosso” per la Beatificazione di Edvige Carboni. Per i prossimi mesi sono previsti altri due appuntamenti: il Congresso dei teologi e la Sessione ordinaria dei cardinali e dei vescovi che esamineranno il miracolo dal punto di vista prettamente teologico. Si prevede che il tutto si concluderà tra aprile e la prima metà di maggio. A quel punto verrà resa nota la data della cerimonia di Beatificazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

  • Avviso

    In occasione del

    138° anniversario della nascita della Ven. Edvige Carboni

    Mercoledì 2 maggio 2018       ore 18.00                  Pozzomaggiore (SS)              Chiesa S. Giorgio M.

    S. Messa Commemorativa celebrata da P. Quintino Manca

     

    In occasione del

    1° anniversario della Venerabilità e del 138° anniversario del battesimo della Ven. Edvige Carboni

    Venerdì 4 maggio 2018         ore 18.30                  Pozzomaggiore (SS)              Chiesa S. Giorgio M.

    S. Messa Commemorativa presieduta da Don Roberto Lai, parroco di Siddi (VS), e animata dal Coro Diocesano Alghero – Bosa

  • Canale Youtube
  • Preghiera

    Signore Gesù, ci rivolgiamo fiduciosi a Te, memori delle parole: Cercate e troverete, chiedete e vi sarà dato, bussate e vi sarà aperto. Degnati di glorificare su questa terra, la Venerabile Serva di Dio Edvige Carboni e per la sua intercessione concedi a noi di imitare le sue virtù, la sua inalterabile pazienza, il suo amore verso Dio e il prossimo e, infine, la grazia che umilmente imploriamo. Amen.

    Padre Nostro, Ave Maria, Gloria al Padre...